top of page

PORTICO DELLA MORTE

Per generazioni studenti di tutta Bologna, finita la scuola,hanno portato i loro libri da Nanni in Via de Musei.

Ma non in tanti sanno,che prima di Nanni quella via aveva come punto di riferimento un altro tipo di “Attività”.

Il 21 gennaio 1427,il cardinale Legato e del

Podestà posarono la prima pietra,dando ufficialmente il via alla costruzione dell’Ospedale della Morte.

Questo ospedale era nato per dare sollievo e conforto a tutte quelle persone malate in modo incurabile ma non solo,all’interno si prendevano cura anche dei condannati a morte,dandogli conforto negli ultimi giorni.

Si narra anche che proprio sotto il portico della Morte nel 1441 Annibale Bentivoglio (una figura politica molto nota a Bologna) dopo aver rifiutato di avere in sposa la figlia di Foscherari,che infuriato per questo torto sparse in giro la voce che Annibale fosse un bastardo, commise un atroce omicidio.

Infatti Annibale insieme alla sua compagnia fece un agguanto a Foscherari, ordinando ai suoi di “farlo a pezzi”.

E i suoi uomini lo presero in parola.

Oggi non esiste più l’ospedale della Morte ma al suo posto si trova l’entrata degli uffici del Museo Civico Archeologico.

Che consiglio di visitare assolutamente!

(L’entrata si trova in via dell'Archiginnasio 2 ).


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page